Terre d'ascolto

Terre d'ascolto

La qualità della nostra Vita è la qualità delle nostre relazioni, a cominciare da quella con sè.

Un luogo non luogo dove ascoltare, trovare, creare, confrontare, guardare, riflettere sul cammino straordinario che è la Vita.
Per ascoltarsi, crearsi, confrontarsi, guardarsi, riflettersi.
Per Amare ciò che è. Adesso. Incondizionatamente.

Il Piave mormorò...

su CarloPosted by Carlo 25 Apr, 2014 21:01:13
L'aria della mattina presto è frizzante, un poco di umidità, il panorama circostante mi fa venire un brivido: le montagne velate da poche nubi, i primi raggi di sole chiedono permesso e aprono il cielo. Una stradina sterrata costeggia il fiume Piave, palcoscenico di epiche battaglie in tempi lontani, ma non troppo, per ricordare che quì molti uomini hanno perso la Vita per la nostra libertà, che troppo spesso dimentichiamo come bene scontato. L'acqua è fresca, la tocco e sento l'energia dello scorrere leggiadro. Proseguo immerso nel verde di un bosco che disseta le radici nel fiume. La strada sulla quale mi immetto è splendida, scavata nella valle tra i monti. Il vento muove i rami e le foglie creando una musica che dona emozioni. I piccoli paesi di poche case ricordano alla mente la bellezza e atmosfera di un presepe estivo. Visito un piccolo castello, una sorgente intitolata al Santo Pellegrino per eccellenza, Giacomo. Rientro percorrendo la riva opposta della bella valle. Il pensiero inevitabilmente va a quei mesi trascorsi in un letto con un futuro incerto. Il Cielo, i medici, la macchina, mi hanno ridato Vita e posso solo ringraziare. Nella piccola casa di montagna, parcheggio la mia bici dopo questi 50 chilometri di pura gioia di Vivere.

  • Comments(0)//www.carlocattaneo.eu/#post25